Community

Already a member?
Login using Facebook:
Powered by Sociable!

il mio profilo

Profilo Facebook di Maurizio Acerbo

Archivi

La mia libreria su Anobii

Enzo Traverso: Il Nuovo Anti-comunismo: Rileggendo il ventesimo secolo

locandina del film Reds di Warren Beatty dedicato al giornalista comunista americano John Reed, autore del più noto resoconto della Rivoluzione d’Ottobre

Dopo la vergognosa risoluzione del parlamento europeo che equipara il comunismo al fascismo mi sembra opportuno socializzare la traduzione di un saggio dello storico Enzo Traverso apparsa nel 2007 nella […]

Cesare Luporini su Berlinguer

Vi ripropongo l’articolo che il filosofo Cesare Luporini, uno dei più autorevoli intellettuali del PCI, scrisse in memoria di Enrico Berlinguer nelle ore che seguirono la morte del segretario. Luporini nel 1989 si schiererà nettamente per il NO alla liquidazione del PCI.

Berlinguer, le sue idee ci hanno cambiato

di […]

Mao in paradiso

Una canzone di Alberto Camerini ci ricorda molto bene quale fosse l’immagine di Mao nei movimenti e nella sinistra extraparlamentare fino alla seconda metà degli anni settanta:

Il disco di Camerini Gelato Metropolitano – un mio classico da ragazzino – uscì nel 1977 con l’etichetta milanese Cramps di Gianni Sassi, quella di Area, Skiantos, […]

Vogliamo contante mentre aspettiamo il comunismo

Dall’India mi arriva la quarantatreesima newsletter del Tricontinental Institute a firma di Vijay Pradash. L’istituto di ricerca sociale prende il nome dalla celebre conferenza del 1966 in cui Ernesto Che Guevara lanciò la parola d’ordine “creare uno-cento-mille Vietnam“. Le lettere di Vijay tendono sempre a mettere in connessione – come tutto il suo […]

Antonio Gramsci: Nazionalismo rivoluzionario? (1918)

Una pagina del giovane Gramsci che le suona ai nazionalisti che si atteggiano a rivoluzionari.

La malafede degli innovatori popolareschi — scrive Maurizio Maraviglia nell’Idea nazionale — ha accreditato il preconcetto che il nazionalismo sia una dottrina conservatrice, la quale tende a mantenere e consolidare i privilegi di classe. […]