Community

Already a member?
Login using Facebook:
Powered by Sociable!

il mio profilo

Profilo Facebook di Maurizio Acerbo

Archivi

La mia libreria su Anobii

Linton Kwesi Johnson: Reggae Fi Peach. 40 anni dopo

Il 23 aprile 1979 le squadre speciali della polizia britannica uccidevano l’insegnante neozelandese trentatreenne Clement Blair Peach durante la violenta repressione di una manifestazione antirazzista. Dopo anni di violenza razzista e poliziesca, i giovani e la classe lavoratrice di Southall organizzarono una dimostrazione pacifica a cui si si unirono residenti e commercianti contro […]

Il compagno Albert Einstein

Albert Einstein è il più celebre scienziato del Novecento e nell’immaginario è il genio per antonomasia, il pensatore eccentrico e anticonformista. Meno noto al grande pubblico è l’impegno politico e sociale che lo caratterizzò durante tutta la vita. Einstein fu perseguitato non solo dai nazisti ma anche durante l’esilio americano finì nel mirino […]

Mao in paradiso

Una canzone di Alberto Camerini ci ricorda molto bene quale fosse l’immagine di Mao nei movimenti e nella sinistra extraparlamentare fino alla seconda metà degli anni settanta:

Il disco di Camerini Gelato Metropolitano – un mio classico da ragazzino – uscì nel 1977 con l’etichetta milanese Cramps di Gianni Sassi, quella di Area, Skiantos, […]

Lelio Basso e l’Unione Europea

In questi giorni ricorre il quarantesimo anniversario della morte di Lelio Basso, una delle più originali figure del movimento operaio e socialista italiano e europeo del Novecento. Un vero gigante. L’autore dell’articolo 3 della Costituzione. Lo studioso di Rosa Luxemburg e a mio parere un “rifondatore socialcomunista” antelitteram. Facendo un giro in rete […]

Antonio Gramsci: Nazionalismo rivoluzionario? (1918)

Una pagina del giovane Gramsci che le suona ai nazionalisti che si atteggiano a rivoluzionari.

La malafede degli innovatori popolareschi — scrive Maurizio Maraviglia nell’Idea nazionale — ha accreditato il preconcetto che il nazionalismo sia una dottrina conservatrice, la quale tende a mantenere e consolidare i privilegi di classe. […]