Community

Already a member?
Login using Facebook:
Powered by Sociable!

il mio profilo

Profilo Facebook di Maurizio Acerbo

Archivi

La mia libreria su Anobii

DISTACCHI ACQUA: ANCHE DIFENSORE CIVICO CONFERMA DENUNCIA RIFONDAZIONE COMUNISTA

acqua eNelle scorse settimane ho inoltrato all’avvocato Giovanni Stramenga, difensore civico del Comune di Pescara, una richiesta di parere sulla questione dei “distacchi” dell’acqua allegando la mia interrogazione rivolta a sindaco e giunta.

Come si evince chiaramente dalla lettura del parere con cui l’avv.Stramenga mi risponde, il difensore civico del Comune di Pescara conferma quanto ho denunciato sui distacchi dell’acqua da parte di Aca SPA.
La prassi da parte dell’Aca di ridurre la quantità erogata si traduce di fatto nell’interruzione del servizio e costituisce quindi una modalità per mascherare una pratica illegittima.In un periodo di crisi e di crescita delle morosità incolpevoli diventa particolarmente odioso che venga negato il diritto all’acqua a persone e famiglie che già sono in condizioni economiche disagiate.

In attesa della risposta alla mia interrogazione ribadisco l’invito al sindaco e all’Assessore competente Marcello Antonelli a intervenire presso l’ACA SPA affinché si ponga fine a questo genere di interventi.
E’ davvero paradossale che questa severità venga agita da una società come l’ACA SPA che da anni riempie le cronache per inchieste giudiziarie anche su tangenti, clientele, moltiplicazione di assunzioni e incarichi professionali.
Che dei cittadini debbano essere privati del diritto umano all’acqua per coprire la voragine causata dal “partito dell’acqua” non e’ accettabile.
Spero che lo stesso nuovo amministratore unico voglia celermente affrontare la situazione.

Maurizio Acerbo, consigliere regionale e comunale PRC-Sinistra Europea

il parere del difensore civico lo trovate qui

Leave a Reply