Community

Already a member?
Login using Facebook:
Powered by Sociable!

il mio profilo

Profilo Facebook di Maurizio Acerbo

Archivi

La mia libreria su Anobii

Una lettera di Silvestro Profico

il ponte del cieloIeri ho letto sulla pagina delle lettere de Il Centro un intervento di Silvestro Profico. Nel clima omertoso del centrosinistra pescarese c’è ancora qualcuno immune dal berlusconismo. Buona lettura!

In attesa delle sentenze spazio a esercizi di umiltà e di ascolto    

La moralità e l’etica in politica non possono prescindere dagli obiettivi    

SILVESTRO PROFICO         

  

Ti scrivo da amico, caro Luciano D’Alfonso, a suo tempo “garante” della tua candidatura a sindaco e poi sostenitore critico deluso. Ti ho ascoltato domenica scorsa ai Gesuiti (senza diritto di parola dei cittadini, ovviamente…). Non te la puoi cavare riconoscendo solo errori formali, di procedura e di “eccesso di velocità”. Le cronache giudiziarie dicono purtroppo ben altro.

Penso che per te non sia ancora tornata l’epoca dell’impegno pubblico e delle proposte (anche le più belle) per la città. Si è rotto un “ponte” tra te e l’opinione pubblica complessiva cittadina che ha seri dubbi sui tuoi comportamenti da sindaco. Pregiudiziale per il recupero di credibilità e la tua “resurrezione” politica non può che essere l’esito dei processi a cui dovresti dedicarti a tempo pieno.

Nel frattempo, spazio ad esercizio di umiltà e pazienza, riflessione, ascolto, preghiera (perchè no?), relazioni vere, approfondimenti, convegni ecc.. Ti chiedo in particolare di ripensare il valore essenziale della partecipazione politica, delle negatività del “populismo”, della bontà della leadership condivisa: sono rimasto proprio sconvolto dalla lettura di pagina 138 del tuo recente libro in cui addirittura affermi che Berlusconi sarebbe uno statista importante se riuscisse a porsi dei limiti! (urge errata corrige). La moralità e l’etica in politica poi non si possono ridurre al “fare” prescindendo dal “come” e dagli obiettivi (il cardinal Martini, da te proprio abusato in citazioni, ha detto e scritto ben altro su questo!). La vasta letteratura in argomento, specie cattolica (c’è anche un bel documento di due anni fa della Conferenza Episcopale Abruzzese), è molto esigente al riguardo, soprattutto in termini di legalità, trasparenza, bene comune, valori, servizio. L’etica, inoltre, non si prescrive! La tua vicenda non è da poco. E’ stato un disastro politico-amministrativo, oltre che umano per te e i tuoi cari. Abbiamo “regalato” al centro-destra Comune e Provincia. Non contare ancora troppo su acritici e/o interessati yes-men, yes-women, yes-parrocchie, yes-giornali e radio-tv (forse, allora, ti sei illuso anche su yes-Procura e Tribunale). Dal 2003 ti ho scritto tante “prediche inutili”, senza aver mai avuto risposta scritta.

               Il Centro, DOMENICA, 10 LUGLIO 2011                    

Leave a Reply