Community

Already a member?
Login using Facebook:
Powered by Sociable!

il mio profilo

Profilo Facebook di Maurizio Acerbo

Archivi

La mia libreria su Anobii

Nuove barriere architettoniche intorno al Comune di Pescara: interrogazione

via calabria 2Raccogliendo una segnalazione su fb di Camillo Gelsumini dell’Uildm ho preparato un’interrogazione al Sindaco.

Al Presidente
del Consiglio Comunale
Al Sindaco del Comune
di Pescara

interrogazione a risposta orale
(rimozione nuove barriere architettoniche intorno al Comune)

Premesso che
nel luglio 2012 il sindaco Luigi Albore Mascia comunicava alla città che:
“Piazza Italia e l’intera area circostante il Palazzo comunale di Pescara e i principali uffici amministrativi della città diventano oggi simbolo di ‘Pescara-Città accessibile’ a tutti gli utenti, a partire da coloro che sono portatori di una disabilità o di una difficoltà di deambulazione, dunque cittadini costretti su una carrozzina o anche a muoversi con un bastone. Sono infatti cominciati oggi ufficialmente i lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche sull’intera area dove si concentrano gli uffici e gli sportelli aperti al pubblico, lavori che prevedono il rifacimento degli scivoli, per ridurne la pendenza, e l’eliminazione degli scalini, a volte di pochi centimetri, che però costituiscono un intralcio a chi è costretto a muoversi su una carrozzina, e infine la realizzazione di un’area rialzata, che privilegi i pedoni e i diversamente abili, in corrispondenza dei due principali attraversamenti, in via Calabria e dinanzi alla sede della Provincia e della Prefettura” (fonte: http://www.ufficiodisabili.it/dettaglionews.php?idnews=8629);

tale dichiarazione veniva rilasciata nel corso di una conferenza stampa nei pressi dell’ingresso posteriore al Palazzo comunale, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore alle Politiche sociali Guido Cerolini e delle Associazioni dei diversamente abili, ossia la Uildm, con il Presidente Camillo Gelsumini, l’Anfass, DiversUguali e Fiaba;

via calabriarilevato che

proprio il presidente della UILDM Camillo Gelsumini segnalava il 2 ottobre sul suo profilo facebook che nella “piazza resa accessibile da pochissimi mesi sono spuntati dei nuovi alberi di acciaio innaffiati dalla stupidaggine dei tecnici” con inequivocabili foto che mostrano come siano stati posizionati pali per l’illuminazione pubblica in corrispondenza di strisce pedonali e scivolo sul marciapiede in Piazza Italia angolo via Calabria e al centro del marciapiede su Via Calabria;

il sottoscritto consigliere comunale
chiede di sapere

– se sindaco e giunta intendano procedere alla rimozione delle nuove barriere architettoniche;

– quali iniziative intendono assumere al fine di garantire che in tutti gli interventi e lavori si tenga conto del diritto all’accessibilità.

Pescara, 3 ottobre 2013

Maurizio Acerbo, consigliere comunale
Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Leave a Reply